Guida alle Assicurazioni

La guida completa sulle carte di credito.

Le assicurazioni sono fra le forme più importanti di garanzia finanziaria cui si possa accedere. Esistono numerose tipologie di assicurazioni differenti e migliaia di agenzie assicurative che offrono prodotti con caratteristiche adatte a soddisfare qualsiasi richiesta.

Esistono assicurazioni che garantiscono una vita economicamente più tranquilla una volta che si è raggiunta l’età per la pensione e altre assicurazioni che proteggono le persone da differenti tipi di rischi, che incombono quotidianamente sulla propria vita.



L'assicurazione rappresenta una forma di gestione del rischio, in cui l’assicurato trasferisce il costo della potenziale perdita a un altro soggetto, in cambio di un compenso monetario chiamato premio.

Le assicurazioni consentono agli individui, alle imprese e ad altri enti di proteggersi da perdite potenziali significative e quindi dall’andare incontro a difficoltà finanziarie, il tutto a un tasso ragionevolmente accessibile. Si parla di perdite potenziali "significative", in quanto se la possibile perdita fosse limitata, non avrebbe senso pagare un premio per proteggersi da questa perdita.

E’appropriato stipulare un’assicurazione quando si ritiene opportuno tutelarsi contro una perdita monetaria significativa. Volendo prendere come esempio l'assicurazione sull’auto, essa protegge dagli eventuali costi nei quali si potrebbe incorrere in caso d’incidente; in altre parole il premio mensile garantisce che, in caso d’incidente, il costo dei danni causati a un’altra vettura o ai suoi passeggeri, in taluni casi molto ingenti, possa essere rimborsato dall’assicurazione. Lo stesso principio vale per molte altre forme di assicurazione: se si valuta che la perdita potenziale possa avere un effetto negativo sulla persona fisica o su quella giuridica, ha senso stipulare un’assicurazione.

Termini maggiormente utilizzati nei contesti assicurativi

Termine Spiegazione
Assicurato La persona "oggetto" dell'assicurazione. Può coincidere con il contraente e con il beneficiario.
Beneficiario Persona che riceverà le prestazioni economica previste dal contratto
Capitale assicurato E' la somma garantita dalla società al beneficiario, pagabile alla scadenza del contratto o nel momento in cui si verifica l'evento assicurato.
Condizioni di polizza Le norme che regolano il contratto di assicurazione.
Contraente La persona che stipula il contratto e paga il premio d'assicurazione.
Controassicurazione Garanzia che prevede, generalmente, la restituzione dei premi versati in caso di premorienza dell'assicurato.
Differimento Intervallo di tempo che intercorre fra la data di decorrenza del contratto e quella in cui matura il diritto, in caso di sopravvivenza, di percepire la rendita assicurata.
Durata Intervallo di tempo compreso fra la data di decorrenza e la scadenza del contratto.
Frazionamento del premio Il premio da corrispondere per una polizza è calcolato su base annuale. La società offre di norma la possibilità di "frazionare" il premio annuo in più rate.
Furto Impossessamento di cosa mobile altrui con sottrazione a chi la detiene.
Infortunio Evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna che produca lesioni obiettivamente constatabili e che abbia come conseguenza la morte, una invalidità permanente o una inabilita temporanea.
Opzione Facoltà concessa di modificare, alla scadenza, il tipo di prestazione prevista originariamente.
Partecipazione agli utili Meccanismo che attribuisce ai contratti una parte dei risultati economici positivi conseguiti dalla società.
Polizza Documento che contiene le clausole che regolano il contratto di assicurazione, e ne prova l'esistenza.
Premio Importo che il contraente deve versare all'assicuratore quale corrispettivo delle prestazioni previste dal contratto.
Prestazioni Somme pagabili sotto forma di capitale o di rendita che la società garantisce al beneficiario al verificarsi dell'evento assicurato.
Primo rischio assoluto Formula con la quale l'assicurazione viene prestata senza l'applicazione della regola proporzionale, pertanto, al momento del sinistro, non serve l'accertamento del valore complessivo dei beni assicurati.
Recesso Il diritto, riconosciuto al contraente, di annullare il contratto entro 30 giorni dalla sua conclusione; comporta la restituzione delle somme eventualmente versate, diminuite, sia dell'imposta sul premio, sia delle spese già sostenute dalla società, purché preventivamente quantificate nella proposta o nel contratto.
blog comments powered by Disqus